Nuove visioni

di Bellezza

 

di Alessandra Navarra

In questi spazi temporali che divengono sempre più distopici e dissonanti (con le anime spesso in fuga dai corpi perché ignorate e zittite), la fame e la sete di Altro mi spingono a cercare la Bellezza che ogni giorno fa capolino improvvisamente, avvolgendomi e stupendomi...un giorno la incontro in un ragazzo giovane, Alessandro, un'anima antica che con occhi ardenti e sguardi luminosi testimonia l'Amore che siamo... un altro la ritrovo in un cane sconosciuto che al mio tocco si ferma a fissarmi e mi parla nel silenzio come un Anima-le sa fare...

Oggi l'ho incontrata in un uomo polacco dagli occhi animati e vivi, Aleksander, un uomo vestito del timore di Dio ma senza la paura di morire... ci siamo abbracciati privi di filtri formali, nudi nella nostra essenza...

Sono tutti contatti tra alieni, spiriti incarnati nel mondo ma non del mondo, nuove prospettive e visioni che si fanno carne incontrandosi in un Ritorno a Casa improvviso e imprevisto, come quando il sole si mostra dietro un albero mostrandone la bellezza nella sua fioritura.

Quando esco da casa entro in una specie di portale, e procedo come se partecipassi ad una caccia al tesoro, i cui segnali per arrivarci si svelano improvvisi... Nella mancanza di vero nutrimento cresce il Desiderio e con esso giunge baldanzoso Eros a ridarci Vita. Il Desiderio evoca Bellezza e ce la fa incontrare in una danza che risveglia i sensi tutti all'amore per la Vita...

Chiudo gli occhi, respiro e nel silenzio vedo un bimbo ed una bimba che affiancati si flettono all'unisono per bere entrambi dalla stessa fonte di acqua sorgiva, e si dissetano ridendo gioiosi...ascolto il suono della loro gioia e della natura che li circonda...quei bimbi sono dentro ciascuno di noi, a volte nascosti dietro una lavagna, messi in punizione ingiustamente. Ci chiedono di essere recuperati e accolti in un girotondo intorno al mondo, leggero e allegro.
La Vita è meravigliosa!! E lo è ancor di più quando tutto sembra remarci contro... CuriAmo il nostro giardino, seminiamo promesse di Bellezza innaffiandole con il Desiderio...e giacché si desidera nell'assenza di qualcosa o qualcuno, ringraziamo questa crisi mondiale che ha scosso e sta smuovendo tanti di noi umani da una rassegnata bruttezza, rimettendoci in cammino verso una Bellezza che ci fa ritornare ad essere Umani, Figli e Fratelli amati
 
Aprile 5, 2021

La bellezza di Fiamma Pintacuda

Marzo 31, 2021

Bellezza

Marzo 31, 2021

La bellezza nell’ortodossia e nella cultura della Russia

Marzo 31, 2021

La bellezza di tutti

Marzo 31, 2021

Cielo profondo

Marzo 31, 2021

La bellezza nell’amicizia di Paolo Isotta

Marzo 31, 2021

La bellezza è il postulato

Marzo 31, 2021

La Bellezza e il tempo

Marzo 31, 2021

Pulire lo specchio

Marzo 31, 2021

Nuove visioni di Bellezza

Marzo 31, 2021

L’insostenibile bellezza delle donne

Marzo 31, 2021

Breve catalogo delle bellezze mondane

Marzo 31, 2021

L’esperienza del bello

Marzo 31, 2021

Il senso imperfetto e meraviglioso della bellezza

Marzo 31, 2021

Il busto che resta

Febbraio 28, 2021

L’idea e l’immagine del giudice-Febbraio 2021

Febbraio 28, 2021

La bilancia divina e umana

Febbraio 28, 2021

Il giudice e la carriera. Un ossimoro.

Febbraio 28, 2021

La mia idea di magistrato. Lettera da un cittadino.

Febbraio 28, 2021

Il pezzo di carta e il ruolo del giudice

Febbraio 27, 2021

L’assenza di pregiudizi

Febbraio 27, 2021

La giurisdizione diffusa dei giudici “senza qualità”

Febbraio 27, 2021

Essere magistrati

Febbraio 27, 2021

Il tempo e la comunità

Febbraio 27, 2021

Il senso innato della giustizia

Febbraio 27, 2021

Il pulcino e il magistrato

Febbraio 27, 2021

Volevo fare l’archeologo (forse)

Febbraio 27, 2021

Le regole, la persona, la Nuda Veritas

Febbraio 27, 2021

Solo la credibilità genera fiducia

Gennaio 31, 2021

Cominciate col fare…

Gennaio 31, 2021

La nostalgia è presenza!

Gennaio 31, 2021

Mezzanotte a metà

Gennaio 31, 2021

BIS!

Dicembre 30, 2020

La solitudine di Palazzo Penne

Dicembre 30, 2020

Riflessioni di un “solitante”

Dicembre 30, 2020

Feti adulti nella logica “del mondo” e nell’universo sublime