L'idea e l'immagine del giudice

L'esercizio della giustizia (umana) attraverso la magistratura è un archetipo ideale che ha a che fare con l'organizzazione dello Stato, con la nostra idea contemporanea di democrazia in uno Stato di diritto, con l'articolazione complessa dei rapporti tra individui nella società. La giustizia e i giudici: idee e immagini che popolano la storia dell'uomo da millenni. Oggi, in Italia, anno 2021, in piena pandemia, questa idea e questa immagine del magistrato fanno i conti, devono fare i conti, con scandali, rivelazioni, chat e un libro, scritto da Alessandro Sallusti e Luca Palamara, "Il sistema", in vetta alle classifiche. E già solo questo dovrebbe far chiedere, ai magistrati e ai cittadini: perché? Perché tante vendite. Perché tanto interesse. Questo numero di Areopago è frutto dei contributi di diversi magistrati. Ai quali abbiamo chiesto una riflessione, personale, libera, sincera, sulla giustizia, sull'essere magistrati, sull'idea e l'immagine che ciascuno ha dentro di sé, nella mente e nel cuore. Ma è un numero in cui scrivono anche una giovane giurista, Elettra Papaccio, e un sacerdote impegnato nella giustizia minorile, soprattutto, come Gennaro Pagano: le loro parole vanno ascoltate con molta attenzione. Emergono molte idee comuni: tra queste, colpiscono i richiami al silenzio, all'ascolto, al lavoro sul e con il territorio, alla libertà di coscienza, al potere diffuso come baluardo democratico fondamentale, e oggi in grande pericolo, alla stupidità criminale del carrierismo, al mito nefasto della meritocrazia, al riduzionismo efficientista. Areopago è un blog che intende agevolare la conversazione civile: essa è oggi fondamentale per avvicinarci tutti, magistrati e non, con spirito franco e leale, al tema della giustizia in Italia. Abbiamo scelto, come immagine del tema di questo mese, "Allegoria della Menzogna" di Salvator Rosa. Buona lettura

La Redazione
 
Aprile 5, 2021

La bellezza di Fiamma Pintacuda

Marzo 31, 2021

Bellezza

Marzo 31, 2021

La bellezza nell’ortodossia e nella cultura della Russia

Marzo 31, 2021

La bellezza di tutti

Marzo 31, 2021

Cielo profondo

Marzo 31, 2021

La bellezza nell’amicizia di Paolo Isotta

Marzo 31, 2021

La bellezza è il postulato

Marzo 31, 2021

La Bellezza e il tempo

Marzo 31, 2021

Pulire lo specchio

Marzo 31, 2021

Nuove visioni di Bellezza

Marzo 31, 2021

L’insostenibile bellezza delle donne

Marzo 31, 2021

Breve catalogo delle bellezze mondane

Marzo 31, 2021

L’esperienza del bello

Marzo 31, 2021

Il senso imperfetto e meraviglioso della bellezza

Marzo 31, 2021

Il busto che resta

Febbraio 28, 2021

L’idea e l’immagine del giudice-Febbraio 2021

Febbraio 28, 2021

La bilancia divina e umana

Febbraio 28, 2021

Il giudice e la carriera. Un ossimoro.

Febbraio 28, 2021

La mia idea di magistrato. Lettera da un cittadino.

Febbraio 28, 2021

Il pezzo di carta e il ruolo del giudice

Febbraio 27, 2021

L’assenza di pregiudizi

Febbraio 27, 2021

La giurisdizione diffusa dei giudici “senza qualità”

Febbraio 27, 2021

Essere magistrati

Febbraio 27, 2021

Il tempo e la comunità

Febbraio 27, 2021

Il senso innato della giustizia

Febbraio 27, 2021

Il pulcino e il magistrato

Febbraio 27, 2021

Volevo fare l’archeologo (forse)

Febbraio 27, 2021

Le regole, la persona, la Nuda Veritas

Febbraio 27, 2021

Solo la credibilità genera fiducia

Gennaio 31, 2021

Cominciate col fare…

Gennaio 31, 2021

La nostalgia è presenza!

Gennaio 31, 2021

Mezzanotte a metà

Gennaio 31, 2021

BIS!

Dicembre 30, 2020

La solitudine di Palazzo Penne

Dicembre 30, 2020

Riflessioni di un “solitante”

Dicembre 30, 2020

Feti adulti nella logica “del mondo” e nell’universo sublime